Customer Experience e cambiamento climatico.

Eco-anxiety

AICEX: Riprendiamo con piacere questo articolo dal titolo “Climate change and CX: How can you help customers with their eco-anxiety?” apparso su mycustomer.com. Sempre più persone sono sensibili a tematiche sociali, ambientali, culturali, etiche, e attribuiscono maggiore valore a prodotti e servizi di brand che mostrano analoghe sensibilità. E’ evidente che di fronte a temi così personali e profondi le usuali leve di marketing, prodotto, e servizio rischiano di essere scardinate, ad esempio la scelta di un capo di abbigliamento non è più basata sul colore quanto tale, ma sulle modalità di tintura del capo. Inutile poi dire che, di fronte a questi temi, la leva prezzo, e non solo quella, perde parte del suo appeal.

As the environment becomes a growing consideration during consumer purchasing decisions, what role should service and CX professionals play in allaying their customers’ concerns about climate change?

Continua a leggere “Customer Experience e cambiamento climatico.”

La CX perfetta non è quella che pensi.

CREDIT: Getty Images

AICEX: L’esperienza perfetta non esiste, e nemmeno il cliente perfetto, ciò che davvero conta è una relazione coerente e sincera, che mantenga le promesse rifuggendo dalla tentazione di strafare.

No product or brand can fulfill the needs and expectations of every person every time. Companies that try to please the masses usually underwhelm their true target audience and gain little in the exchange. Even if you manage to create an incredible experience in red, there will always be people who prefer blue.

Great customer experience (CX) does not exist in a vacuum. To design an experience that keeps people coming back, focus less on wowing the crowd and more on creating a plan that consistently delivers satisfying results.

Continua a leggere “La CX perfetta non è quella che pensi.”