Angela Ahrendts: Fashioning Experience Design per Apple

NOTA AICEX: proveniente da una prominente azienda del settore della moda, Angela Ahrendts è stata scelta da Apple per ridisegnare e massimizzare la customer experience di Apple. Dov’e’ Apple oggi? Sarà possibile traslare metodologie tipiche della moda alla tecnologia?

To rise to prominence in the fashion industry, such as Angela Ahrendts has done, means you have to be very good at experience design: that is, leveraging and maximizing the experience of the consumer as he or she interacts with a product. Here’s how it works in the fashion world:

  • Immersive experience design is the ability to turn customers into ardent and loyal fans. You won’t find a more immersive experience than a fashion runway: the desire to be fashionable (whatever that means) is ingrained into our collective psyche.
  • Magnetic experience design is the ability to draw customers in through the power of a positive experience. Again, the fashion industry exemplifies that as the undisputed style leader.

Angela Ahrendts created a masterpiece of experience design at the fashion house Burberry. It seems that the next challenge in front of her, Apple AAPL +0.66%, will push her experience design skills to the max.

Angela Ahrendts created a masterpiece of experience design for Burberry, can she recreate that success for Apple users?

Where is Apple Today? Continua a leggere “Angela Ahrendts: Fashioning Experience Design per Apple”

Forrester: I grandi marchi deludono i clienti italiani

NOTA AICEX: una recente ricerca di Forrester Research ha misurato come una serie di aziende italiane soddisfino i loro clienti. I risultati sono molto interessanti.

Secondo uno studio di Forrester Research, nessun marchio italiano raggiunge la sufficienza quando si tratta di soddisfare i propri clienti. La peggiore azienda è Mediaset, seguita da BancoPosta, Unicredit, Tim, 3Italia, Alitalia, Fastweb e altre, tutte giudicate “molto scarse”

È con Mediaset che gli italiani hanno la peggiore esperienza come clienti, ma se la passano male anche con le banche e gli operatori telefonici (Tim soprattutto). Risulta da un sondaggio recente di Forrester Research, un noto osservatorio americano indipendente. Gli analisti hanno scoperto con un sondaggio fatto su 16mila utenti, che gli italiani sono i consumatori più sfortunati in Europa (considerando gli otto principali Paesi). Sono quelli infatti che lamentano il peggiore trattamento come clienti alle prese con noti marchi. Il sondaggio ha chiesto di valutare quanto è stato gradevole, facile ed efficace relazionarsi con una trentina di aziende, dando un voto da 0 a 100.

Nel “The Customer Experience Index, Italy 2014” di Forrester l’azienda peggiore è stata Mediaset, con un punteggio di 39, laddove Forrester Research considera insoddisfacenti tutti quelli inferiori a 70. Poco sopra, in classifica, troviamo BancoPosta (40), Unicredit (41), Tim (41), 3 Italia (42), Alitalia (43),Fastweb (44) Sky (46), Intesa San Paolo (la migliore tra le banche, con 46), Vodafone (46). Male anche Ryanair (49), che pure negli ultimi mesi ha migliorato il sito e alcune condizioni di imbarco per venire incontro alle numerose lamentele. Unipol e Groupalia (sito di coupon online) sono a 50. A 54 c’è Infostrada,”risultato l’operatore migliore, per gradimento clienti, sotto vari aspetti”, si legge nel rapporto.
migliori

Continua a leggere “Forrester: I grandi marchi deludono i clienti italiani”